Dicembre è arrivato.

Il Natale si avvicina e ci si prepara alle tante abbuffate delle festività.

Ma perché non approfittare del maggior tempo libero a disposizione per vivere un’attività o un’esperienza in famiglia e/o con gli amici?

Il Lazio e i suoi incantevoli borghi sono la meta ideale per chi vuole passare una bella gita fuori porta e per questo mese sono tantissime le attività e gli eventi in programma.

Il Parco delle Favole Incantate, Ariccia

Come ogni anno prende vita lo spettacolo del Parco delle Favole Incantate, all’interno del Parco Chigi, ad Ariccia, nel cuore dei Castelli Romani. L’evento richiama molti visitatori da tutta Italia, desiderosi di entrare pienamente nello spirito natalizio all’interno di un percorso itinerante fatto di luminarie artistiche, gnomi e folletti e dei personaggi Disney più amati. Tutti i giorni, ma soprattutto nei weekend, sono organizzati spettacoli di intrattenimento per i più piccoli e non solo…
  • Durata: fino al 15 gennaio 2023
  • Dove: Ariccia, Bosco del Parco Chigi, Via dell’Uccelleria, 1
  • Aperture: lun-ven 16:30-23:30;  sab-dom 16:30-24:00.
  • Prezzi: Da 0 a 8 anni (non compiuti) Gratis. Residenti feriali e festivi 5€. Non residenti dal lun al ven 5 €, sab-dom e festivi 10€. Diversamente abili 100% gratis.
  • Biglietteria direttamente sul posto, senza necessità di prenotazione

Il Paese di Babbo Natale, Collalto Sabino (RI), 8-11-18 Dicembre

La leggenda narra che anni fa, Babbo Natale in cerca di stazioni magiche dove poter soggiornare e preparare i regali, fu rapito da un piccolo borgo medievale: Collalto Sabino, dove trovò tutto quello che gli occorreva. Da allora, a partire da Novembre, Babbo Natale raggiunge Collalto Sabino per prepararsi nel migliore dei modi alla magica notte di Natale. Recandovi a Collalto Sabino, considerato uno dei borghi più belli d’Italia, a poca distanza dalla Riserva dei monti Cervia e Navegna, dai monti Lucretili e Simbruini e dalla Valle del Turano, potrete (nei week end dell’8, 11 e 18 Dicembre) incontrare Babbo Natale che vi aspetta nella sua casetta all’interno del borgo e a cui potrete lasciare la letterina. Durante l’evento verranno ospitati spazi espositivi di artigiani e piccoli produttori. Sarà possibile assistere a vari spettacoli, come le esibizioni degli zampognari e degustare piatti e dolci tipici della tradizione locale L’occasione è quella giusta anche per visitare il famoso Castello baronale, un autentico gioiello meravigliosamente conservato, con gli accompagnatori volontari del borgo (a pagamento).

Tombola vivente a Vignanello (VT), 26 Dicembre h 16:00

Torna a Vignanello, uno spettacolo unico nel suo genere, nella cornice di P.za della Repubblica: la Tombola Vivente Vignanellese. Questo antico gioco per il paese è una vera e propria istituzione che unisce intere generazioni ormai da tanti anni, dove la classica tombola viene “rivisitata” in chiave umana. Tra i vicoli del paese, infatti, i 90 numeri diventano viventi, interpretati da persone vestite con un sacco di juta e una mano gigante, il Tirino, li pesca e li accompagna sul mega cartellone ad occupare la casella. Durante il percorso, ogni Numero sale sul palco e declama un detto in rigoroso dialetto vignanellese, il cui significato viene poi accuratamente spiegato al pubblico. Oltre ad essere quindi un evento ludico e divertente, la tombola assume anche un’importanza culturale, in virtù del fatto che, grazie ad essa sono stati raccolti e riscoperti oltre quattrocento proverbi e modi di dire locali, identificativi della tradizione storica e sociale del paese.

Il Presepe vivente a Greccio (RI), 24-26-28 Dicembre; 1-6-7-8 Gennaio

presepe-vivente
https://prolocogreccio.it/la-rievocazione-storica/
Si rinnova la Rappresentazione Storica-teatrale del primo Presepe al mondo, il Presepe di Greccio del 1223 realizzato da San Francesco di Assisi con l’aiuto del Nobile Signore di Greccio Giovanni Velita. Greccio è un borgo medievale della Provincia di Rieti situato a 705 metri s.l.m., posto su un bastione roccioso, alle pendici del Monte Lacerone, affacciato in una splendida posizione panoramica sulla Valle Santa Reatina. La rappresentazione storica vede la partecipazione di personaggi in costumi medievali ed è realizzata in sei quadri viventi. Verrete accolti nell’Eremo di Greccio, in uno spazio con oltre 2000 posti a sedere e tensostrutture riscaldate. 
  • Luogo: Greccio (RI), Eremo di Greccio
  • Biglietti: Ingresso Gratuito
  • Orari:  24 Dicembre 2022 dalle ore 22:30/ 26–28 Dicembre 2022 dalle ore 17:30/ 1–6–7–8 Gennaio 2023 dalle ore 17:30

Da non perdere gli eventi nella capitale.

Incanto di Luci, Orto Botanico, Roma, fino all’8 Gennaio

incanto-di-luci
Fonte: incantodiluci.it
Un evento unico da non perdere è all’Orto Botanico nel cuore della Città Eterna, dove sarà possibile partecipare ad una mostra sensoriale di light art. Le opere artistiche del light designer Andreas Boehlke e le melodie del compositore e sound designer Burkhard Fincke vi accompagneranno in un mondo incantato, fatto di sorprendenti installazioni luminose e da un percorso magico che si estende per 1km e mezzo, immerso nella natura. Le installazioni sono state progettate per avere un impatto ambientale limitato, grazie all’utilizzo di lampadine a LED e all’estrema attenzione alla tutela del verde e della fauna selvatica.  Il viaggio si conclude con lo sfavillante Rondò di Natale: una grande slitta con Babbo Natale e grandi pacchi illuminati che sorprenderanno i visitatori. Incanto di Luci è aperto dal mercoledì alla domenica dalle 17.30 alle 21.30 con chiusura prevista per le 23.00. Prezzi a partire da 12,50 euro. I bambini fino ai 3 anni entrano gratis. Clicca qui per maggiori info.

La casina di Raffaello, Laboratori di Natale per bambini, Piazza di Siena Villa Borghese, Roma, fino all’8 Gennaio

L’atmosfera natalizia si respira anche a Casina di Raffaello, lo spazio arte e creatività dell’Assessorato alla Scuola, Formazione e Lavoro, gestita in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Per tutto il mese di dicembre fino all’8 gennaio, sarà possibile per i più piccoli partecipare a tanti laboratori ludico-educativi a tema natalizio. Da segnalare in particolare nel pomeriggio di sabato 10 dicembre l’appuntamento con lo speciale progetto “Decorazioni di Natale in ceramica” che vedrà la ceramista Michela Dawe guidare i bambini dai 6 ai 9 anni nella realizzazione di decorazioni natalizie in argilla, che verranno poi decorate e trasformate in ceramica. La prenotazione alle attività ed il relativo pagamento online sono obbligatori telefonando al call center 060608. Il costo di ciascun laboratorio è di 7€ a bambino, ad esclusione del progetto speciale Decorazioni di Natale in ceramica, condotto dalla ceramista Michela Dawe, che avrà invece un costo di 15€ a bambino. Clicca qui per avere maggiori info sui laboratori. Non perdete queste occasioni uniche per questo Natale 2022. Alla prossima, Ci leggiamo presto, Valeria

Il Natale è in arrivo e noi di GreenerVibes abbiamo pensato ad una serie di tour che vi faranno respirare l’aria natalizia per ogni età, grandi e piccini.

  Iniziamo dal Montefeltro, regione storica che si estende tra Marche ed Emilia-Romagna, caratterizzata dalla presenza di castelli e rocche.  

La più conosciuta è senz’altro la Rocca di San Leo.

A San Leo, bellissimo Borgo medievale annoverato tra i “Borghi più belli d’Italia”, non manca proprio nulla: è Borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, citato da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia, si narra che qui giunse San Francesco d’Assisi durante il suo cammino e questi luoghi furono d’ispirazione per i paesaggi di Piero della Francesca e per lo sfondo paesaggistico più famoso del mondo, quello della Gioconda di Leonardo Da Vinci.
A San Leo inizia il nostro itinerario natalizio.
All I want for Christmas is Travel
Montefeltro d’autunno
Soggiornerete per due notti in un delizioso Albergo Diffuso, una nuova forma di ospitalità green che è un po’ casa e un po’ albergo, in cui le sue componenti sono dislocate in immobili diversi e all’interno dello stesso nucleo urbano, in tal modo si riesce a preservare e tutelare il territorio. Le camere, la vista sulla vallata della Valmarecchia e la fantastica colazione a base di prodotti locali vi faranno iniziare al meglio la vostra giornata e non vorrete più tornare a casa.
Tra le tante attività proposte potrete arricchire il vostro itinerario e…:
-Trascorrere del tempo con Luigi e Silvia nel loro allevamento di capre cashmere e degustare i prodotti tipici del luogo. Una chicca esclusiva di GreenerVibes è la visita al Convento di Sant’Antonio di Montemaggio e alla Chiesa barocca dedicata a S. Antonio Abate, solitamente chiusa al pubblico. -Scoprire i sentieri ed i paesaggi che hanno affascinato Piero della Francesca e Leonardo da Vinci in sella alla bici o con guida locale; – Partecipare ad un laboratorio di ceramica insieme a Lidia, la nostra artigiana ceramista, e scoprire i trucchi per modellare l’argilla; -Conoscere la flora e fauna del territorio realizzando un’escursione con Marco, guida ambientale.
Presepe di Cracovia – Lidia Masi
 

Da non perdere è l’appuntamento natalizio dal 4 al 18 Dicembre a Sant’Agata Feltria.

Asoli 30 minuti di macchina da San Leo, il paesino si trasformerà nel Paese del Natale e le strade del Borgo si riempiranno di mercatini e presepi artigianali con sottofondo musicale di zampognari e della banda di Babbo Natale. Nella Piazza del Mercato potrete vedere la Casa di Babbo Natale, la Dimora degli Elfi e il recinto delle renne giunte dalla Lapponia, che saranno le prescelte a trainare la slitta. Qui i bambini potranno consegnare la letterina con i loro desideri. Per l’occasione si potrà partecipare a tante attività dedicate ai più piccoli. Inoltre, le osterie e ristoranti del luogo prepareranno per l’occasione i Piatti dell’Avvento di cucina locale.  

La prossima tappa delle nostre proposte per le festività è la Sardegna, una regione che ha tantissimo da offrire al di fuori della stagione estiva.

  Sono diverse le occasioni e le Sagre per scoprire il lato più autentico del territorio dorgalese, dall’ormai imperdibile appuntamento di “Autunno in Barbagia” appena trascorso fino alla suggestiva celebrazione di Sa ‘Esta e Sos Focos” , la festa in onore di Sant’Antonio e San Sebastiano nella seconda metà di gennaio. L’itinerario che vi proponiamo vi permetterà di soggiornare all’interno del Parco Museo Etnografico più grande della Sardegna. Un’esperienza unica per risvegliarsi in mezzo alla natura, tra cascatelle d’acqua, orti e animali della fattoria.

Abbiamo arricchito le nostre esperienze con due attività molto attese:

  1. una cooking class dedicata a tutti gli amanti della “Seada”, il “dolce sardo” per antonomasia, nella splendida cornice di Buchiarta.
    La “Seada”
  2. un’esperienza emozionante: il rito della Vestizione del Costume tradizionale Dorgalese. Potrai indossare (o assistere) alla vestizione de “Sa Camisa”, “Su Zipone” etc e imparare a riconoscere le varie tipologie; oltre che naturalmente, i vari gioielli che da sempre rendono il Costume di Dorgali uno dei più affascinanti della tradizione sarda.
Su Pannuzzu – Foto di Tonino Mureddu
Novembre/Dicembre è anche il periodo migliore per assistere alla fioritura della pianta del Corbezzolo, con i caratteristici grappoli di campanelline bianche che affiancano i frutti maturati dalla fioritura dell’anno precedente. La pianta si presenta quindi contemporaneamente i frutti e con i fiori da cui le nostre amiche api ci regalano un miele particolarissimo e raro. Il suo sapore è amaro tuttavia è tra i più ricchi di proprietà ed antiossidanti. Potrete degustarlo a Dorgali dove Marilena riesce a ricavare questo prezioso miele grazie alla sua Apicoltura Nomade, rispettosa dei tempi e dei cicli della Natura.

Se avete l’opportunità visitate Dorgali a Gennaio, da non perdere i tradizionali “Fuochi di Sant’Antonio e San Sebastiano ( il 16-17 e 19 gennaio).

Ogni “rione” – quartiere del paese realizza una grande catasta di frasche di rosmarino in cima al quale viene fissata una croce decorata con arance e rosmarino. Dopo la benedizione del Sacerdote – durante la quale vengono compiuti 3 giri propiziatori e di preghiera al Santo –  e l’accensione del fuoco, i ragazzi si cimentano in una prova di coraggio, quindi si arrampicano per prendere la croce di arance prima che la catasta sia completamente avvolta dal fuoco.
Mentre l’aria si impregna dell’odore del rosmarino, l’atmosfera di festa è allegra e accompagnata da degustazioni offerte di vino novello e di “Pistiddu”
Si tratta di un dolce preparato proprio in occasione delle due festività con una marmellata di vincotto molto particolare. Queste due grandi feste chiudono le festività natalizie e si è subito pronti per celebrare “Su Carrasecare” – Il Carnevale, ma di questo parleremo nei prossimi articoli. Ci leggiamo presto! Angela E Valeria

È arrivato finalmente l’autunno, il periodo dell’anno più atteso per gli amanti del fresco, delle belle passeggiate in natura, dei colori vivaci e arancioni degli alberi e soprattutto, per gli amanti della buona tavola.

L’estate è ormai lontana, tuttavia, questo periodo dell’anno permette ancora di potersi concedere qualche giornata di relax in armonia con la natura circostante. Quindi, perché non darsi la possibilità di fare una bella gita fuori porta o passare qualche week-end fuori dalla routine?

GreenerVibes è sempre alla ricerca di attività ed esperienze a contatto con il territorio e per questo, come per la stagione estiva, abbiamo preparato una piccola agenda di appuntamenti e destinazioni da non perdere per questi mesi autunnali in Sabina.

Siete pronti? Si parte. I primi appuntamenti da non perdere sono sicuramente le Sagre della Castagna nei Borghi e nei paesini più belli e caratteristici del Lazio. Queste feste prevedono programmi ricchi di eventi culturali e non. 

Nello specifico, vale la pena citare la 28esima edizione della Festa d’Autunno che si svolge dal 29 Ottobre al 1 Novembre ad Antrodoco (RI), patria del Marrone Antrodocano. L’evento ospiterà mercatini di artigianato, prodotti tipici, spettacoli musicali e stand gastronomici.

Marrone-Antrodocano Il marrone antrodocano, che vanta il marchio IGP, viene raccolto nei castagneti presenti nel territorio dei comuni di Antrodoco, Borgo Velino, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Micigliano, nella Valle del Velino e si differenzia dalla castagna per dimensione e per la pellicina interna. Il 1° Novembre si terrà la settima edizione delle Vie del Marrone ad Antrodoco, un evento per gli amanti del cicloturismo dove ciclisti ed aspiranti tali potranno cimentarsi in un percorso di 31km tra Antrodoco e Borgovelino, un itinerario che attraversa castagneti e possibilità di rifocillarsi nei vari punti di ristoro. A conclusione, un pranzo a base di prodotti tipici della sabina. (Per iscriversi inviate una email all’indirizzo mtbmontegiano@gmail.com).  

Ma l’autunno in Sabina non è solo sagre o buon cibo, questo 15-16 Ottobre grazie alle Giornate Fai d’Autunno sarà possibile far visita ai due borghi verticali di Rocchette e Rocchettine, due insediamenti fortificati risalenti al XIII secolo e situati nel comune di Torri in Sabina (RI). Le due fortezze sono poste l’una di fronte all’altra, arroccate a strapiombo nella gola creata dal torrente L’aia, detto anche Imelle, affluente del fiume Tevere.

Rocchette
Immagine di Rocchette. Fonte Fondoambiente.it
Rocchette si è trasformato in un centro rurale abitato pur mantenendo le antiche mura, mentre Rocchettine versa in stato di abbandono dagli anni Cinquanta. Durante la visita avrete l’occasione di vedere la chiesa del SS. Salvatore, normalmente chiusa, un gioiello barocco situato nella parte più alta del paese dove verranno raccontate storie e segreti di questi luoghi misteriosi. In occasione delle Giornate sarà aperta eccezionalmente anche la chiesa di San Lorenzo a Rocchettine, che si trova nella piazzetta in alto, accanto al castello. Il punto di incontro per la visita di c.ca 90 minuti sarà la Strada Provinciale 54, TORRI IN SABINA, RI, con due orari di visita per le giornate di Sabato e Domenica: 10:00-13:30 e 14:30-19:00. Qui per maggiori info.
E se una giornata non è sufficiente, prenotate il nostro tour La Sabina Laziale, Natura ed autenticità a un’ora da Roma in cui incontrerete persone e artigiani incredibili in questo angolo del Lazio. 
Sabina-Attività Potrete conoscere Eleonora e i segreti del suo laboratorio di ceramica a Torri in Sabina, Beatrice e Mario nella loro casa nettarina a Poggio Mirteto, Valentina che vi svelerà il trucco per preparare cocktail gustosi con le erbe spontanee dei Monti Lucretili, ad Orvinio. Alessandro aprirà le porte del suo birrificio a Poggio Mirteto mentre Arianna, appassionata biologa, vi farà scoprire i vantaggi dell’autoproduzione a Cantalupo. Vuoi goderti anche tu un weekend di relax in Sabina? Contattaci o realizza il tuo itinerario personalizzato nella nostra piattaforma. Restate aggiornati per nuovi articoli sul nostro blog, Ci leggiamo presto, Valeria.

Ci troviamo in Tuscia, antica terra degli Etruschi, un territorio vasto al confine tra Umbria, Toscana e Lazio, una zona ricca di cultura, borghi, ville, palazzi e giardini.

Se siete amanti del folclore, del buon cibo e delle tradizioni, GreenerVibes ha scelto per voi gli eventi del mese di Luglio in questa fantastica terra.

Tuscia Film Fest 2022, 8-16 Luglio, Viterbo

Rassegna cinematografica giunta alla sua diciannovesima edizione dedicata a Pier Paolo Pasolini, in occasione delle celebrazioni per il centenario della sua nascita. Si potrà assistere a proiezioni e interviste con importanti produttori, registi e protagonisti del panorama del cinema italiano. Molti ospiti si alterneranno e riceveranno importanti premi sul palco dell’arena di Piazza San Lorenzo.

Contemporaneamente sarà previsto il Mercatino dei ragazzi, organizzato in collaborazione con l’associazione Viterbo con amore e l’Emporio Solidale “I care”. I volontari sono giovani che distribuiranno libri e riviste raccogliendo donazioni per l’Emporio.

Uno spazio importante sarà dedicato a Pier Paolo Pasolini con l’esposizione PPP100. Pasolini e… poesia, cinema, televisione, stampa che avrà luogo tra la Tuscia e la Germania per ricordare uno degli intellettuali italiani più poliedrici del ‘900. Le prevendite del Tuscia Film Fest 2022 sono disponibili online qui, oppure presso il Museo Colle del Duomo e il Museo dei Portici di Viterbo.

L’isola Bisentina apre al pubblico, 2 Luglio – 8 Ottobre, Lago di Bolsena – Viterbo

Un gioiello di 17 ettari nel cuore del lago di origine vulcanica più esteso d’Europa: il Lago di Bolsena in provincia di Viterbo. Per la prima volta l’Isola Bisentina aprirà le visite al pubblico dopo anni di restauro grazie alla decisione della famiglia Rovati, attuale proprietaria. L’isola offre una natura incontaminata e paesaggi incantevoli, per i visitatori sarà possibile visitare tre delle sette cappelle edificate fra il XV e il XVI secolo e le opere d’arte contemporanea allestite al loro interno che si integrano con il territorio. L’iniziativa è realizzata d’intesa con la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e per l’Etruria Meridionale, e il Comune di Capodimonte. L’isola Bisentina sarà visitabile tutti i sabati fino all’8 ottobre 2022 partendo da Capodimonte in battello e tutte le domeniche dal 7 al 28 agosto 2022 partendo dal porto di Bolsena. I biglietti sono prenotabili online qui. Immagine Bolsena

Tuscia in Jazz Festival 2022, 6 luglio – 1 agosto 2022 Vignanello, Carbognano, Caprarola e Ronciglione

Dal 6 luglio avrà inizio la 21° edizione del Tuscia in Jazz, evento musicale che fino al primo di agosto passerà per i comuni di Vignanello, Carbognano, Caprarola e Ronciglione, con esibizioni di più di 200 musicisti americani, olandesi e italiani. Tutti i concerti saranno visitabili gratuitamente grazie al contributo della Regione Lazio sulla legge per lo spettacolo dal vivo e a quelli dei comuni coinvolti. Il programma del festival prevede concerti per ogni gusto musicale. 

La Sagra degli Gnocchi co’ la rattacacio – 8,9, 10 Luglio, Vasanello (VT)

Per gli amanti della buona tavola non poteva mancare uno degli appuntamenti più attesi dell’estate nella provincia e non solo.  Gli gnocchi co’ la ratta cacio sono uno dei piatti regina della cucina vasanellese e la sagra nasce proprio con l’intento di promuovere e valorizzare questa specialità della “cucina povera” la cui ricetta viene tramandata gelosamente di generazioni in generazioni. Gli gnocchi, realizzati con un impasto di acqua e farina, vengono poi lavorati sulla gratta formaggio, così da creare delle tipiche scanalature in cui viene raccolto il sugo.  L’evento si terrà presso l’Arena polivalente di Vasanello che per l’occasione si trasformerà in un enorme ristorante all’aperto sotto le stelle dove si potranno gustare tutte le migliori specialità locali.

“Sogni di luce”, 9 LUGLIO 2022, CAPRANICA (VT)

Nell’antico borgo di Capranica il 9 luglio 2022 dalle ore 21:00 arte e creatività si accenderanno insieme a migliaia di candele. Sogni di luce è una performance d’arte e sensoriale di luci con l’intento di regalare emozioni.  Lo staff utilizzerà per questa serata materiali da riciclo che possono così avere nuova vita e trasformarsi, rendendo il borgo un luogo magico da scoprire. L’evento si sposterà da Vicolo della Piazza a Vicolo della Casaccia, cuore del Borgo di Capranica, dove i visitatori verranno accolti da un’atmosfera fiabesca, con giochi di luce e di musica.   Se vuoi organizzare un viaggio last minute in Tuscia concediti una gita fuori porta di 3 giorni tra le sue perle Civita di Bagnoregio, il Bosco Monumentale del Sasseto, Montefiascone, e molto altro. Da settembre saranno disponibili nuovi tour. Vuoi saperne di più? Contattaci e saremo felici di organizzare un tour su misura per te! Commenta l’articolo e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività e sulle nuove uscite.    Ci leggiamo presto, Valeria